Riunione del Comitato Tecnico di Valutazione ( 4 dicembre 2015 )

Riunione del Comitato Tecnico di Valutazione presso il Dipartimento di politiche europee.

 
Accordo di partnership con la Commissione europea, Politica europea di vicinato e Better Regulation, questi sono solo alcuni dei temi trattati durante la riunione del Comitato Tecnico di Valutazione (CTV) svoltasi lo scorso 4 dicembre.
Creato nel corso del 2015, il CTV è stato istituito presso il Dipartimento di politiche europee ed è composto da un rappresentante e da un supplente designati da ciascun Ministro, con lo specifico compito di assicurare, nel quadro degli indirizzi del Governo, il coordinamento tecnico tra i soggetti chiamati a partecipare alla fase di formazione degli atti dell'Unione Europea ed assistere il CIAE.
Il primo tema trattato durante la riunione ha riguardato l'opportunità di realizzare un accordo di partnership con la Commissione sul tema degli aiuti di Stato. Oltre ciò, si è discusso della revisione della Politica europea di vicinato (PEV), ponendo particolare accento sull'importanza delle strategie regionali, soprattutto EUSAIR, e sulla necessità che una revisione tenga conto sia delle tematiche ambientali, sia della gestione del fenomeno migratorio. Il CVT ha anche posto al centro delle discussioni l'agenda “better regulation”, sottolineando soddisfazione per i risultati raggiunti e la necessità che l'Italia continui nel percorso intrapreso, in particolare in relazione alla riduzione degli oneri. Altro elemento di soddisfazione ha riguardato l'attuazione del brevetto unitario europeo; si è evidenziato, a tal fine, l'importanza di dare un ulteriore slancio affinché l'Italia possa partecipare appieno al sistema. Per far ciò, il CVT ha individuato altresì alcune priorità necessarie ad assicurare tale obiettivo.
Infine, la riunione del CTV ha trattato anche il tema delle procedure d'infrazione a carico dell'Italia, oltre che condividere l'ordine del giorno della prossima riunione CIAE, che si terrà a metà dicembre.