Patrimonio culturale in azione. Aperto il bando per la presentazione di buone pratiche per enti locali e regionali

Scade il 27 marzo 2020, la possibilità di partecipare al bando per la presentazione di buone pratiche, per enti locali e regionali, nell'ambito del programma di apprendimento "Il patrimonio culturale in azione" - Europa creativa.

 
Il patrimonio culturale in azione è una delle azioni del quadro d'azione europeo per i beni culturali della Commissione europea. È un programma di apprendimento tra pari che consentirà a oltre 100 responsabili politici locali e regionali di scambiare conoscenze sul patrimonio culturale, con particolare attenzione alla governance partecipativa , al riutilizzo adattivo e alla qualità degli interventi.
 
Il progetto consentirà alle città e alle regioni di rafforzare le loro politiche e iniziative in materia di beni culturali, nonché di sviluppare soluzioni innovative per preservare i beni del patrimonio culturale.
 
L'obiettivo del progetto è di produrre un catalogo di 30 buone pratiche da città, regioni, aree urbane, non urbane e rurali dell'UE e organizzare 12 visite di apprendimento tra pari che riuniranno oltre 20 partecipanti per visita.
 
Il  consorzio guidato da EUROCITIES con KEA, ERRIN, Europa Nostra e il Consiglio d'Europa degli architetti guida il progetto finanziato dal programma Europa creativa dell'Unione europea da gennaio 2020 ad aprile 2021.
 
La Call mira a raccogliere pratiche:

  • che siano innovative;
  • che siano d'ispirazione per altre città e regioni;
  • che hanno un impatto reale sul terreno.

Le pratiche possono essere politiche, progetti, eventi o strutture organizzative sviluppate dagli enti locali e regionali. Possono essere implementati dalle stesse autorità o da altre parti interessate locali.
 
Il presente invito è aperto alle  amministrazioni locali e regionali di tutte le dimensioni  (aree rurali, città di medie dimensioni, grandi e capitali, regioni)  dei 27 paesi dell'Unione Europea . In alcuni casi, il questionario può essere compilato “per conto di” un'amministrazione locale / regionale, ad esempio un'università, un architetto o un stakeholder locale / regionale; dovrebbe quindi essere fornita un'approvazione scritta da parte di un rappresentante dell'amministrazione locale / regionale all'origine della pratica.
 
Rispondendo alla Call si può: 

  • essere inseriti in un catalogo online  e visibile a livello dell'UE;
  • dare la possibilità alla tua città / regione di ospitare  una visita di apprendimento tra pari;
  • far parte di  una comunità di pratica. 

 
Per partecipare alla call, consultare il sito ufficiale

Data : 
20 Febbraio, 2020
Data fine: 
27 Marzo, 2020