Medicinali falsificati. In vigore nuove norme UE per rafforzare la sicurezza dei pazienti

A partire dal 9 febbraio 2019 verranno applicate nuove norme relative alle caratteristiche di sicurezza per i medicinali che necessitano prescrizione all'interno dell'Unione europea.

 

Le industrie farmaceutiche europee, per garantire la sicurezza dei medicinali, dovranno apporre alle confezioni soggette a prescrizione un codice a barre bidimensionale e un dispositivo anti-manomissione. Le farmacie (comprese quelle online) e gli ospedali dovranno verificare l'autenticità dei medicinali prima di dispensarli ai pazienti. Si tratta della fase finale di attuazione della direttiva sui medicinali falsificati, adottata nel 2011, che mira a garantire la sicurezza e la qualità dei medicinali venduti nell'UE.

I medicinali privi di caratteristiche di sicurezza, prodotti prima di sabato 9 febbraio 2019, possono anche restare sul mercato fino alla data di scadenza. Ma in base al nuovo sistema di verifica a monte e a valle le persone autorizzate (in particolare farmacisti e ospedali) dovranno verificare, lungo tutta la catena di fornitura, l'autenticità dei prodotti. Il nuovo sistema consentirà agli Stati membri di tracciare meglio i singoli medicinali, in particolare qualora uno di essi susciti perplessità.

Per ulteriori approfondimenti sulle nuove norme consultare le "domande e risposte sui medicinali falsificati".

 

Tag: