Il Garante europeo della protezione dei dati pubblica le Linee guida sul trattamento dei dati personali

Il 25 febbraio 2014 il Garante europeo della protezione dei dati, l'autorità indipendente che garantisce il rispetto del diritto fondamentale alla protezione dei dati personali da parte delle istituzioni e degli organismi comunitari, ha pubblicato le Linee guida sui diritti delle persone fisiche in relazione al trattamento dei dati a carattere personale.
 
Le linee guida sono rivolte a tutti i servizi dell'amministrazione dell'Unione europea che trattano i dati personali. Per “amministrazione UE” si intendono tutte le istituzioni, gli organismi, gli uffici e le agenzie che operano per l’Unione europea, come ad esempio la Commissione europea, il Parlamento europeo, il Consiglio dell’UE, la BCE e tutte le agenzie specializzate e decentralizzate.
 
Il contenuto delle Linee guida è basato sulle posizioni e le raccomandazioni del Garante sui principi rilevanti del Regolamento 45/2001 e fornisce informazioni sulle attuali best practice ed su altre tematiche pertinenti. Ad esempio, le linee guida evidenziano l’ampiezza del concetto di “dati personali” nell’ambito del Regolamento, in base al quale essi si riferiscono a molto più del solo nome di una particolare persona fisica.
 
Contestualmente alle Linee guida, il Garante ha reso disponibile anche una scheda informativa (EDPS factsheet 1) che contiene un breve riassunto di quali sono questi diritti e le modalità di esercizio di essi.
 
Per approfondimenti: Comunicato stampa