Fondo Asilo e Migrazione 2021-2027

Azioni: 

il Fondo Asilo e migrazione (AMF, l'attuale AMIF) sostiene le azioni già avviate nel precedente periodo di programmazione e favorisce maggiormente la gestione della migrazione, concentrandosi sui seguenti obiettivi:

  • aiutare di più gli Stati membri sottoposti alle più forti pressioni migratorie;
  • favorire di più la migrazione legale e l'integrazione precoce dei cittadini di paesi terzi che soggiornano regolarmente nell'UE;
  • combattere la migrazione irregolare, aumentare i rimpatri effettivi delle persone che non hanno diritto a soggiornare nell'UE e cooperare con i paesi terzi per la riammissione;
  • dotare l'Unione di mezzi più rapidi e più flessibili per reagire alle crisi.

Il fondo mira anche a convincere gli Stati membri a condividere più equamente la responsabilità di ospitare rifugiati e richiedenti asilo in tutta l'UE.

La maggior parte dei fondi (63,5%) è assegnata a programmi gestiti congiuntamente dall'UE e dagli Stati membri, con i finanziamenti che variano a seconda, tra gli altri fattori, del numero di cittadini di paesi terzi residenti nel paese, delle richieste di asilo ricevute, delle decisioni di rimpatrio prese e dei rimpatri effettuati.

L'altro 36,5% è gestito direttamente dall'UE e dedicato, tra le varie azioni, all'assistenza d'emergenza, al reinsediamento e all'ammissione umanitaria da paesi non-UE e al trasferimento di richiedenti asilo e rifugiati in altri Stati membri, "come parte degli sforzi di solidarietà".

 

Le principali caratteristiche del nuovo Fondo sono le seguenti:

  • Una giusta serie di priorità:Il nuovo Fondo continua ad apportare un sostegno fondamentale ai sistemi di asilo nazionali e dedica rinnovata attenzione ad individuare le questioni più urgenti verso cui destinare i finanziamenti dell'UE, come
    • Un sistema europeo comune di asilo più solido e più efficace: Il Fondo contribuisce a rafforzare e a sviluppare tutti gli aspetti del sistema europeo comune di asilo, compresa la sua dimensione esterna;
    • Un maggiore sostegno per la migrazione legale e l'integrazione: Il Fondo destina maggiori risorse per sostenere l'integrazione precoce dei cittadini di paesi terzi che soggiornano legalmente nell'UE a breve termine, e che saranno completate dal Fondo di coesione per l' integrazione socioeconomica a lungo termine;
    • Rimpatri più rapidi e più frequenti: il Fondo sostiene un approccio più coordinato alla lotta contro la migrazione irregolare, migliora l'efficacia dei rimpatri e intensifica ulteriormente la cooperazione con i paesi terzi in materia di riammissione;
  • Sostegno agli Stati membri: Il Fondo destinerà 6,3 miliardi di euro a finanziamenti a lungo termine per sostenere gli Stati membri nella gestione della migrazione, in funzione delle loro esigenze. Un riesame a metà percorso terrà conto di nuove o ulteriori pressioni. Ogni Stato membro riceve una somma fissa di 5 milioni di euro, e il resto viene ripartito sulla base di una valutazione delle pressioni da affrontare e tenendo conto delle proporzioni nell'ambito dell'asilo (30%), della migrazione legale e dell'integrazione (30%) e del rimpatrio (40%);
  • Migliore preparazione: 4,2 miliardi di euro sono riservati per il sostegno mirato agli Stati membri per progetti con un reale valore aggiunto europeo, come ad esempio il reinsediamento, o per rispondere a necessità urgenti e far pervenire i finanziamenti di emergenza agli Stati membri nel momento e nel luogo del bisogno;
  • Maggiore coordinamento tra gli strumenti di finanziamento dell'UE: Il Fondo Asilo e migrazione è integrato da specifici fondi aggiuntivi nell'ambito degli strumenti di politica esterna dell'UE, per rafforzare la cooperazione in materia di migrazione con i paesi partner, compresi gli sforzi per affrontare l'immigrazione irregolare, migliorare le opportunità nei paesi di origine, e rafforzare la cooperazione in materia di rimpatrio e di riammissione e di migrazione regolare;
  • Rafforzamento delle agenzie dell'UE: Al di fuori di questo Fondo, e da presentarsi separatamente, quasi 900 milioni di euro sono destinati a rafforzare ulteriormente la nuova Agenzia dell'Unione europea per l'asilo.
Paesi partecipanti: 

Il Fondo è aperto ai paesi terzi che abbiano concluso un accordo con l’Unione sui criteri e i meccanismi di determinazione dello Stato competente per l’esame di una domanda di asilo presentata in uno Stato membro o in tale paese terzo.

Obiettivi: 

Il Fondo per l'asilo, la migrazione e l'integrazione 2021-2027, del valore di 9,88 miliardi di euro, ha l’obiettivo di

  • rafforzare la politica comune di asilo
  • sviluppare la migrazione legale in linea con le esigenze degli Stati membri
  • sostenere l'integrazione dei cittadini dei paesi terzi e contribuire alla lotta contro la migrazione irregolare.

L’obiettivo strategico del Fondo è contribuire a una gestione efficace dei flussi migratori e all’attuazione, al rafforzamento e allo sviluppo della politica comune in materia di asilo e della politica comune in materia di immigrazione, in conformità del pertinente acquis dell’Unione e nel pieno rispetto degli obblighi internazionali derivanti dagli strumenti internazionali di cui l’Unione e gli Stati membri sono parte.

Nell’ambito dell’obiettivo strategico, il Fondo contribuisce ai seguenti obiettivi specifici:

  • rafforzare e sviluppare tutti gli aspetti del sistema europeo comune di asilo, compresa la sua dimensione esterna;
  • rafforzare e sviluppare la migrazione legale verso gli Stati membri secondo le rispettive esigenze economiche e sociali, nonché promuovere e contribuire all’effettiva integrazione e inclusione sociale dei cittadini di paesi terzi;
  • contribuire a combattere la migrazione irregolare, favorire rimpatri e riammissioni efficaci, sicuri e dignitosi e promuovere e contribuire a un’efficace reintegrazione iniziale nei paesi terzi;
  • migliorare la solidarietà e l’equa ripartizione della responsabilità tra gli Stati membri, in particolare per quanto riguarda quelli più esposti alle sfide in materia di migrazione e asilo, anche attraverso una cooperazione pratica.
Beneficiari: 

Ai fini del presente Fondo i partenariati includono le autorità regionali, locali, cittadine e altre autorità pubbliche o le associazioni che rappresentano tali autorità, le pertinenti organizzazioni internazionali, le organizzazioni non governative, quali le organizzazioni di rifugiati e quelle guidate da migranti, nonché le istituzioni nazionali operanti nell’ambito dei diritti umani e gli organismi per le pari opportunità nonché le parti economiche e sociali.

Finanziamento: 

La dotazione finanziaria per l’attuazione del Fondo ammonta a 9.882.000.000 euro a prezzi correnti.

La dotazione finanziaria è così utilizzata:

  • 6 270 000 000 euro sono stanziati per i programmi degli Stati membri;
  • 3 612 000 000 euro sono stanziati per lo strumento tematico.

 

Durata: 

2021-2017

Documentazione: 

Brochure migrazione: sostenere una politica dell'Unione solida, realistica ed equa

Regolamento (UE) 2021/1147 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 7 luglio 2021, che istituisce il Fondo Asilo, migrazione e integrazione - Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea, serie L 251 del 15 luglio 2021

Rettifica del regolamento (UE) 2021/1060 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 24 giugno 2021, recante le disposizioni comuni applicabili al Fondo europeo di sviluppo regionale, al Fondo sociale europeo Plus, al Fondo di coesione, al Fondo per una transizione giusta, al Fondo europeo per gli affari marittimi, la pesca e l’acquacoltura, e le regole finanziarie applicabili a tali fondi e al Fondo Asilo, migrazione e integrazione, al Fondo Sicurezza interna e allo Strumento di sostegno finanziario per la gestione delle frontiere e la politica dei visti ( GU L 231 del 30.6.2021) - Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea, serie L 261 del 22 luglio 2021

 

 

Tipo programma: 
2021-2027