Coronavirus: la Commissione europea adotta una raccomandazione per sostenere le strategie di uscita attraverso dati e applicazioni mobili

La Commissione europea ha pubblicato, l'8 aprile 20202 una raccomandazione contenente una serie di misure e azioni che mirano a sviluppare un approccio comune dell'UE per l'utilizzo di applicazioni e dati mobili in risposta alla pandemia di coronavirus.

 

La raccomandazione parte dal presupposto che strumenti digitali ben coordinati e conformi alle norme dell'UE potranno svolgere, quando i tempi saranno maturi, un ruolo importante nell'abolizione graduale delle misure di contenimento. La raccomandazione definisce quindi il  percorso per l'adozione, insieme agli Stati membri, di un pacchetto di misure incentrato su due dimensioni:

 

  • un approccio coordinato e paneuropeo per l'utilizzo delle applicazioni mobili al fine di consentire ai cittadini di adottare misure di distanziamento sociale efficaci e più mirate e per scopi di allerta, prevenzione e tracciamento dei contatti e
  • un approccio comune per la modellizzazione e previsione dell'evoluzione del virus mediante dati relativi all'ubicazione aggregati e anonimizzati.

La raccomandazione definisce i principi fondamentali per l'uso di tali dati e applicazioni per quanto riguarda la sicurezza dei dati e il rispetto dei diritti fondamentali dell'UE, quali la tutela della vita privata e la protezione dei dati.

Ulteriori aprofondimenti sono disponibili al seguente link.