Contributi ai partiti politici europei. Invito a presentare domande 2019

Scade il 30 settembre la possibilità di presentare domande per ricevere i contributi n. IX-2020/01 per i partiti politici europei. L’obiettivo del presente invito è sollecitare i partiti politici europei registrati a presentare domande di finanziamento a titolo del bilancio dell’Unione.

 
La finalità del finanziamento è quella di sostenere le attività e gli obiettivi statutari del partito politico europeo beneficiario nell’esercizio finanziario che va dall'1 gennaio 2020 al 31 dicembre 2020, ai termini e alle condizioni stabiliti nell’accordo di contributo concluso tra detto partito politico europeo e il Parlamento europeo. L’importo massimo erogato dal Parlamento europeo al beneficiario non può superare né il 90 % delle spese rimborsabili indicate nel bilancio di previsione né il 90 % delle spese rimborsabili effettivamente sostenute.
Per essere ammissibili al finanziamento da parte dell’Unione, il richiedente deve soddisfare le seguenti condizioni: 

  • deve essere registrati presso l’Autorità per i partiti politici europei e le fondazioni politiche europee conformemente al regolamento (UE, Euratom) n. 1141/2014;
  • deve essere rappresentato al Parlamento europeo da almeno un deputato;
  • deve osservare gli obblighi di cui all’articolo 23 del regolamento (UE, Euratom) n. 1141/2014, vale a dire deve
  • aver presentato il bilancio annuale, la relazione di revisione contabile esterna e l’elenco dei donatori e dei contribuenti;
  • deve osservare gli obblighi di cui all’articolo 18, paragrafo 2 bis, del regolamento (UE, Euratom) n. 1141/2014, vale a dire deve aver presentato gli elementi comprovanti che i partiti dell’Unione europea che sono suoi membri hanno di norma pubblicato sui loro siti web il programma politico e il logo del partito politico europeo, in maniera chiaramente visibile e con possibilità di agevole consultazione, per il periodo tra l'1 ottobre 2018 e il 30 settembre 2019.

Inoltre, conformemente all’articolo 17, paragrafo 3, del regolamento (UE, Euratom) n. 1141/2014, se un deputato al Parlamento europeo è affiliato a diversi partiti politici europei, è considerato esponente di un solo partito politico europeo che deve, se del caso, essere quello a cui il suo partito politico nazionale o regionale è affiliato alla data di scadenza per la presentazione delle domande di finanziamento. I partiti membri di partiti politici europei sono incoraggiati a includere nei propri siti web informazioni sull’equilibrio di genere.

Gli stanziamenti disponibili sono ripartiti annualmente. Essi sono suddivisi tra i partiti politici a livello europeo la cui domanda di finanziamento sia stata accolta alla luce dei criteri di ammissibilità e di esclusione, sulla base della seguente chiave di ripartizione:

  • il 10 % sarà ripartito in parti uguali tra i partiti politici europei beneficiari;
  • il 90 % sarà suddiviso tra i partiti politici europei beneficiari in ragione della rispettiva quota di deputati eletti al Parlamento europeo; a norma dell’articolo 17, paragrafo 3, del regolamento (UE, Euratom) n. 1141/2014, un deputato al Parlamento europeo è considerato esponente di un solo partito politico europeo che deve, se del caso, essere quello a cui il suo partito politico nazionale o regionale è affiliato alla data di scadenza per la presentazione delle domande di finanziamento.

Eventuali domande riguardo al presente invito devono essere inviate per posta elettronica, indicando il riferimento

della pubblicazione, al seguente indirizzo: fin.part.fond.pol@europarl.europa.eu

Il presente invito è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea, serie C 249 del 25 luglio 2019

e il modulo di domanda di finanziamento è disponibile sul sito web del Parlamento europeo.

Data : 
26 Luglio, 2019
Data fine: 
30 Settembre, 2019