La Commissione europea annuncia nuovi Programmi comunitari per il periodo 2014-2020

Presentate le proposte per tre nuovi Programmi: "Salute per la crescita", "Consumatori" e "FISCUS".

La Commissione europea ha proposto 3 nuovi Programmi europei nel campo salute, consumatori, fiscalità e dogane.

I nuovi programmi "Salute per la crescita", "Consumatori" e "FISCUS" avranno una durata di 7 anni a partire dal 2014, e saranno dotati di uno stanziamento, rispettivamente, di 446 milioni di euro, di 197 milioni di euro e di 777,6 milioni di euro. 

Il programma Salute per la crescita intende sostenere e integrare le iniziative degli Stati membri volte al raggiungimento dei seguenti quattro obiettivi:

  • sviluppare sistemi sanitari innovativi e sostenibili;
  • migliorare l'accesso dei cittadini ad un'assistenza sanitaria migliore e più sicura;
  • promuovere la salute e prevenire le malattie
  • proteggere i cittadini dalle minacce sanitarie transfrontaliere.

Il programma Consumatori supporterà la politica consumeristica dell'UE negli anni a venire. Esso si prefigge di porre i consumatori al centro del mercato unico e di conferire loro i poteri per partecipare attivamente al mercato e far sì che esso funzioni a loro vantaggio, in particolare:

  • promuovendo la sicurezza dei prodotti attraverso efficaci misure di sorveglianza del mercato;
  • migliorando l'informazione, l'educazione e la sensibilizzazione dei consumatori sui loro diritti;
  • consolidando i diritti dei consumatori e dando impulso a sistemi efficaci di riparazione, in particolare mediante meccanismi alternativi di soluzione delle controversie;
  • rafforzando l'attuazione dei diritti nella dimensione transfrontaliera.

Il programma FISCUS, mira a tutelare gli interessi finanziari dell'Unione e degli Stati membri, agevolare gli scambi, garantire la sicurezza e la protezione dei cittadini dell'UE, potenziare le capacità delle autorità fiscali e doganali e attuare la legislazione dell'UE in questi settori. Dopo aver valutato le sfide future, la Commissione propone di riservare particolare attenzione alla lotta contro la frode, alla riduzione degli oneri amministrativi e alla cooperazione con i paesi terzi. FISCUS contribuirà inoltre agli obiettivi più generali dell'Unione europea rafforzando il mercato interno e l'unione doganale, promuovendo la crescita e l'innovazione mediante la protezione dei diritti di proprietà intellettuale alle frontiere e contribuendo allo sviluppo di un mercato interno digitale. Il nuovo programma FISCUS riunisce i due programmi, attualmente separati, per la fiscalità e le dogane, realizzando così gli obiettivi di semplificazione e riduzione dei costi fissati dalla Commissione, senza compromettere le attività nei singoli settori.

Le proposte verranno ora discusse dal Parlamento europeo e dal Consiglio dei ministri in vista della loro adozione entro la fine del 2013 per consentire l'avvio dei nuovi programmi nel 2014.