Azione preparatoria "Cinema come poli di innovazione per le comunità locali". Pubblicato l'invito a presentare proposte

Scade il 2 agosto 2020 il secondo invito a presentare proposte pubblicato dalla Commissione europea nell'ambito dell'azione preparatoria "Cinema come poli di innovazione per le comunità locali".

 

L'invito mira a a creare centri culturali innovativi attorno alle sale cinematografiche. Si rivolge in particolare alle zone in cui i cinema e le strutture culturali sono limitati e dove la crisi, causata dall'emergenza Covid-19, ha avuto un impatto molto forte riducendone la fruibilità.

Le proposte progettuali devono presentare nuove esperienze di andare al cinema, tenendo conto

delle esigenze del pubblico locale e dei seguenti obiettivi principali:

  • ripensare l'esperienza cinematografica a seguito della pandemia, al fine di creare hub culturali innovativi, in particolare con la cooperazione tra cinema e piattaforme VOD;
  • curare lo sviluppo del pubblico e la costruzione di comunità attraverso esperienze interattive, ad esempio offrendo una vasta gamma di attività culturali ed educative.

Possono presentare domande gli operatori cinematografici e le organizzazioni culturali, profit e noprofit, con sede negli Stati membri dell'Unione Europea. I progetti devono coinvolgere almeno tre enti con sede in 3 diversi paesi.

La dotazione finanziaria assegnata al presente invito è di 1.500.000 euro.

Il tasso massimo di cofinanziamento è pari al 70% dei costi totali ammissibili, fino ad un massimo di  euro 500.000 a progetto. 

 

Tag: 
Data : 
22 Giugno, 2020
Data fine: 
2 Agosto, 2020