Avviata l'attività dell’Istituto di diritto europeo

Il 17 novembre 2011 è stata inaugurata la prima giornata di lavoro dell’Istituto di diritto europeo, l'organizzazione indipendente senza fine di lucro che fornirà un contributo importante per conseguire l’obiettivo generale dell’Unione europea di costruire uno spazio europeo di diritto e giustizia.

Fondato in giugno con sede a Vienna, l’Istituto intende sia migliorare la coerenza giuridica in Europa, fornendo consulenza pratica ai responsabili politici e alle autorità, sia contribuire all’evoluzione del diritto dell’Unione. L’Istituto aiuterà ad analizzare le difficoltà riscontrate dai professionisti legali, a individuare possibili soluzioni per migliorare l’applicazione del diritto dell’Unione e a sviluppare ipotesi di riforma della normativa dell’Unione in tutti i settori. Costituirà inoltre un forum di scambio e discussione per avvocati, rappresentanti del mondo accademico e altri professionisti del settore.

Gli obiettivi specifici dell’Istituto europeo di diritto sono:

  • vagliare e stimolare l’evoluzione del diritto e delle politiche e prassi giuridiche dell’Unione;
  • presentare proposte per sviluppare il corpus normativo dell’Unione e migliorare l’attuazione negli Stati membri;
  • individuare e analizzare gli sviluppi giuridici nei settori di competenza degli Stati membri rilevanti a livello dell’Unione;
  • studiare gli approcci dell’Unione in materia di diritto internazionale e potenziare il ruolo che il diritto dell’Unione potrebbe avere a livello mondiale, ad esempio redigendo strumenti internazionali o norme modello;
  • condurre e facilitare la ricerca paneuropea, finalizzata in particolare alla redazione, alla valutazione e al miglioramento dei principi e delle norme comuni ai sistemi giuridici europei;
  • costituire un forum di discussione per giuristi – rappresentanti del mondo accademico, giudici, avvocati e altri professionisti del settore – aventi diverse tradizioni giuridiche.

Fonte: Europa - Rapid