Agenda digitale europea. Dalla consultazione emerge l'importanza di preservare l'apertura della rete

Disponibili gli esiti della consultazione pubblica sull'apertura e la neutralità di internet lanciata dalla Commissione europea.

Dalla consultazione pubblica sull'apertura e la neutralità di internet, lanciata dalla Commissione europea il 30 giugno 2010, è emerso un accordo quasi unanime sull'importanza di preservare l'apertura di internet. Complessivamente hanno contribuito alla consultazione 318 parti interessate, tra cui l'Organismo dei regolatori europei delle comunicazioni elettroniche (BEREC), operatori, fornitori di servizi internet, autorità degli Stati membri, organizzazioni di consumatori e della società civile, così come singoli cittadini.

Attraverso la consultazione, la Commissione desiderava analizzare in maniera più approfondita questioni come la gestione del traffico internet, la trasparenza e la qualità del servizio, nonché verificare l'adeguatezza delle nuove norme UE nel settore delle telecomunicazioni. L'analisi e le risposte pervenute sono consultabili al sito della Commissione europea.

Le discussioni continueranno l'11 novembre in occasione del "Net neutrality summit", durante il quale la Commissione e il Parlamento europeo discuteranno la prossima relazione della Commissione su questo argomento.

Fonte: Europa - Rapid